Login Registrati
Anna Maria per 'A mano libera' alla Casa Internazionale delle Donne

Anna Maria per 'A mano libera' alla Casa Internazionale delle Donne

"Per un pugno di ore mi sono sentita libera, libera tra la gente di Roma del mondo, che era lì per ascoltare..."

Lunedi, 26/03/2018 - Anna Maria ha de-scritto le sue emozioni in occasione della presentazione del libro 'A mano libera. Donne tra prigioni e libertà', che si è tenuta il 21 febbrai alla Casa Internazionale delle donne di Roma.
Rebibbia, 17 marzo 2018. È sabato, sono circa le ore 15. Qui il silenzio è quasi assoluto, non ci sono più i colloqui, non ci sono attività, la popolazione Rebibbiana riposa… io, sdraiata nel mio letto, penso e pensando mi viene in mente con prepotenza e tanto piacere la giornata della presentazione del libro ‘A mano libera’ alla Casa Internazionale delle Donne avvenuta circa un mese fa (il 21 febbraio)!!
Che emozione, che gioia. Per un pugno di ore mi sono sentita libera, libera tra la gente di Roma del mondo, che era lì per ascoltare, anche attraverso la mia voce, i pensieri, i sentimenti, le gioie, i dolori, la rabbia e infine le parole contenute in quel piccolo, ma tanto pesante libricino. Ed è per questo che mi sono subito alzata dal letto, preso carta e penna per imprimere con l’emozione del momento, senza farle sparire e renderle condivisibili attraverso il racconto con chiunque; avere voglia e piacere di leggere in particolare con Tiziana e Paola, le belle signore, e i pensieri di susseguono mentre scrivo e mi rivedo lì protagonista felice ed euforica in mezzo a tanta gente importante e non a raccontare la mia vita di donna e di detenuta, senza filtri, ma con tanta emozione e sincerità pensando alle mie compagne di avventura, la mia famiglia: mia figlia, i miei adorati nipoti, senza mai sottovalutare la necessità di portare fuori dal carcere le nostre tribolazioni soprattutto affettive che questa condizione impone a noi e ai nostri cari e per questa giornata così speciale non posso fare a meno di ringraziare la direttrice, dr.ssa Del Grosso, l’educatrice dr.ssa Fiorillo e la dr.ssa Maschietto Demetra e tutte le persone che a vario titolo hanno contribuito perché ciò fosse stato possibile. Inoltre ringrazio infinitamente la fantastica giornalista della Rai Chiara Lico per la magnifica intervista mandata in onda in occasione della Giornata della Donna, sei stata meravigliosa!!
Grazie di vero cuore.
Anna Maria Repichini

Lascia un Commento

©2017 - NoiDonne - Iscrizione ROC n.6292 del 7 Settembre 2001 - P.IVA 00906821004
Privacy Policy | Creazione Siti Internet WebDimension®