Login Registrati
'Via del Canto': musiche per promuovere l’integrazione

'Via del Canto': musiche per promuovere l’integrazione

Quattro giorni di musiche per conoscere e conoscersi. Fano e Pesaro hanno ospitato la prima edizione del festival Internazionale delle Musiche del Mondo. Intervista a Frida Neri

Lunedi, 05/11/2018 - Si è conclusa con successo di pubblico la I edizione di “Via del Canto”, il festival Internazionale delle Musiche del Mondo che da giovedì 1° novembre fino a ieri ha portato Capo Verde, Senegal, Albania e Pakistan a Fano e Pesaro.
Ideato e diretto da Anissa Gouizi e Frida Neri, artiste e cantautrici, interpreti di musiche dal mondo e animatrici culturali allo stesso tempo, la prima edizione del festival si è presentato non solo come una rassegna musicale che travalica i confini. È stato anche altro come Frida Neri racconta a NOIDONNE.
“Abbiamo volto sviluppare una piattaforma progettuale che fa della musica e dell’espressione artistica uno strumento fortissimo di integrazione perché siamo convinte del potere che la musica ha nel fare questo”.
“Voci del Canto” è un esperimento, ben riuscito, nel quale il lato artistico e quello sociale riescono a convivere perfettamente insieme, avendo un impatto positivo nella realtà e nella società nella quale viviamo.
“Quello che ci ha animato nel realizzare questo festival è stato prima di tutto tentare di cambiare l’atmosfera che in questo momento specifico ci sta avvolgendo. Abbiamo voluto mostrare un’altra faccia dell’incontro tra culture diverse che porta all’incontro e non allo scontro” Frida continua.
E così è stato perché in una sorta di abbraccio collettivo alle comunità che sono state coinvolte, da quella senegalese presente sul territorio da oltre venti anni, a quella pakistana, di più recente collocazione nel marchigiano, da quella capoverdiana a quell’albanese, i suoni, la musica e gli strumenti rappresentano la ricchezza di un linguaggio comune e comprensibile che arrivano laddove non lo fanno le parole perché le lingue sono diverse.
“Via del Canto è l’esempio di come il vivere, il guardare e lo sperimentare le differenze appartengano al linguaggio della condivisione, data dall’arte in questo caso, ma che tocca poi anche ambiti della vita quotidiana di ognuno di noi” continua Frida Neri.
Nei quattro giorni di intensa programmazione durante i quali sono stati coinvolti anche i luoghi del territorio pesarese e fanese di importante interesse artistico, come la Pinacoteca San Domenico a Fano e il Teatro Rossini a Pesaro, tra i cantanti ed i musicisti, si sono alternate sul palco la signora del musica popolare italiana, Giovanna Marini, la danzatrice e attivista per i diritti civili pakistana Sheema Kermani e la pluripremiata cantante senegalese di fama internazionale Coumba Gawlo. E non solo, si sono esibiti: il Coro africano di Rimini, il polistrumentista nigeriano Devon Miles, la cantante capoverdiana Gabriela Mendes, il gruppo musicale pakistano Sounds of Kolachi, il fisarmonicista albanese Bardh Jakova, ed ancora il musicista marchigiano Danilo di Paolonicola, la Banda della Scuola popolare di Testaccio e tanti altri ancora.
“Via del Canto” è sì un festival di musiche dal mondo ma, come ricorda Frida Neri,è anche la possibilità di avviare e rafforzare quei meccanismi di integrazione delle comunità migranti presenti sul territorio, coinvolgendo nel processo di produzione del festival i migranti ospiti dei centri Sprar, i minori non accompagnati e le stesse comunità del territorio.
Un percorso di integrazione cittadina fortemente voluto anche con l’organizzazione di tredici workshop sulle musiche, gli strumenti, il canto e le danze tradizionali rivolto a chiunque volesse partecipare “per costruire una integrazione concreta che duri nel tempo perché è l’impatto visivo e quello sonoro stimolano la cittadinanza ed il coinvolgimento di tutti” .
La I edizione di "Via del Canto" è stata prodotta dall’associazione AnimaFemina in collaborazione con Sprar Pesaro, Comune di Fano, Comune di Pesaro, Ass. Politiche sociali del Comune di Fano, Ass. Pari opportunità del Comune di Fano, Ass. Politiche sociali del Comune di Pesaro, Ass. Pari opportunità del Comune di Pesaro, Consiglio regionale delle Marche, Cgil, Regione Marche, Ambasciata del Pakistan, Università per la pace, Labirinto, Irs Aurora, Millevoci, L'africa Chiama, Csv, Viviverde, Viaggi e Miraggi, Cooperativa Generazioni, Cooperativa Gerico, Associazione senegalesi città di Fano, Traffic, Petra Bartels, Apito, Noi mondo tv, Fondazione Wanda di Ferdinando, Bcc Fano.

Foto di Via del Canto

Link Esterno

Lascia un Commento

©2017 - NoiDonne - Iscrizione ROC n.6292 del 7 Settembre 2001 - P.IVA 00906821004
Privacy Policy | Creazione Siti Internet WebDimension®