Login Registrati
Donne in politica, quali differenze: iniziativa dell'Udi di Genova

Donne in politica, quali differenze: iniziativa dell'Udi di Genova

L'invito (giovedì 31 gennaio) è a riflettere insieme sul contributo delle donne nella politica e nelle istituzioni perché "la città sia adeguata ai bisogni di tutte e di tutti"

Lunedi, 28/01/2019 - "Donne in politica, quali differenze" è il titolo dell'incontro organizzato dall'Udi di Genova giovedì 31 gennaio 2019 (ore 16,30/19) e che si tiene nella sala di rappresentanza di Palazzo Tursi. Nel sottotitolo è spiegato che l'invito è per "riflettere insieme sul contributo delle donne nella politica e nelle istituzioni perchè la nostra città sia sempre più adeguata ai bisogni di tutte e di tutti".
Benchè l'evento sia pensato per Genova, i temi su cui il dibattito si concentrerà attraversano la realtà nazionale. L'appuntamento è stato preceduto da un questionario inviato alle consigliere dei Municipi in cui, con tre domande, si chiedeva una riflessione personale su eventuali differenze nel modo di fare politica delle donne, sulla specificità del rapporto diretto, di prossimità, con il territorio e sul senso del concetto di cura nell’azione politica. Queste parole e concetti saranno il filo conduttore del convegno e delle relazioni affidate a: Marilena Chirivì, dell’UDI, Arianna Viscogliosi, assessore, Giovanna Badalassi analista economica, Francesca Torre, Movimento Federalisti Europei. Alla giornalista Rai del TG3 regionale Maria Chiara Grandis sarà affidato il compito di moderare l'incontro.
Abbiamo rivolto delle domande ad alcune rappresentanti della storica associazione per comprendere il senso e lo spirito dell'iniziativa. Ringraziamo Bonaria Maresca, Teresa Bruneri e Marilena Chirivi dell'Udi di Genova per la disponibilità.

Come nasce l'esigenza di organizzare questo incontro?
Il numero delle donne nelle istituzioni è significativamente aumentato dopo tanti anni di lotte dell’UDI e delle associazioni femminili
Si è affrontato questo tema soprattutto per gli aspetti Quantitativi, ci sembra arrivato il momento di parlare anche degli aspetti Qualitativi perché c’'è un sotterraneo scontento, neanche tanto nascosto, che percorre le donne nelle assemblee elettive a proposito del loro ruolo. A noi dell'UDI sembra arrivato il momento di cominciare a discuterne pubblicamente e in modo trasversale. E' quello che faremo giovedì 31/01/2019 nell'aula di rappresentanza di Palazzo Tursi.

L'Udi ha un'opinione 'ufficiale' rispetto alle modalità, allo stile, alle scelte delle donne che sono nelle amministrazioni pubbliche?

Gli spunti e le riflessioni sul senso e le modalità di fare politica delle donne nelle istituzioni sono stati tanti, soprattutto dalle elezioni del 4 marzo, ma già a cominciare da un documento dell’UDI di due anni fa: “Piattaforma per una contrattazione di genere”. In questo momento storico, sotto il “fuoco” incrociato delle quotidiane esternazioni e proposte dell’attuale governo, si sono moltiplicati i fronti da presidiare sia per i diritti delle donne, sia per la difesa della democrazia rappresentativa, per cui noi dell’UDI di Genova abbiamo deciso di rompere gli indugi su un tema sul quale stavamo riflettendo già da un po’ di mesi.

L'incontro è destinato ad avere delle conclusioni, ha un obiettivo successivo?
L’incontro di giovedì 31 gennaio lo viviamo come l’inizio di un percorso che, in accordo con l’UDI nazionale e magari anche con il gruppo di lavoro giuridico, ci porti a individuare e a circoscrivere all’interno di tutte le brutte novità che ci cascano addosso, alcuni temi per es. su Diritto di famiglia, buone pratiche per la promozione della maternità, donne e sport … su cui concentrare il nostro impegno e, possibilmente incentivare e potenziare rapporti tra associazioni.






Lascia un Commento

©2017 - NoiDonne - Iscrizione ROC n.6292 del 7 Settembre 2001 - P.IVA 00906821004
Privacy Policy | Creazione Siti Internet WebDimension®