Login Registrati
La 77esima Mostra del Cinema di Venezia: un’edizione all’insegna delle donne e della ripartenza

La 77esima Mostra del Cinema di Venezia: un’edizione all’insegna delle donne e della ripartenza

In concorso le opere di Emma Dante e Susanna Nicchiarelli. Evento speciale “Nilde Iotti, il tempo delle donne”. Presidente della giuria Cate Blanchett, madrina Anna Foglietta

Mercoledi, 29/07/2020 - Finalmente un Festival ‘in presenza’, dopo tante visioni, incontri e presentazioni ‘da remoto’: la 77^ Mostra del Cinema di Venezia, pur con le dovute accortezze per un’emergenza ancora non del tutto estinta, si terrà al Lido come ogni anno dal 2 al 12 settembre, e la conferenza stampa tenutasi pochi giorni fa ha evidenziato un consistente spazio dato alle donne: opere di registe in concorso, storie importanti riguardanti le donne, riconoscimenti alla carriera, presidenza nelle Giurie. Non a caso quella di quest’anno è da considerarsi come un’edizione di rinascita artistica e sociale, generativa e trasformativa, voluta con determinazione, pazienza e costanza per non arrendersi e ripartire.

Due donne presiederanno le due sezioni più importanti della manifestazione: presidente della Giuria del concorso sarà l’australiana Cate Blanchett, attrice internazionalmente acclamata e pluripremiata, nonché produttrice, filantropa e attiva protagonista della comunità artistica. La Giuria della sezione ‘Orizzonti’ sarà presieduta dalla francese Claire Denis, regista, sceneggiatrice e attrice francese, che raggiunse la notorietà con la regia del film “Chocolat”. Fra i giurati di questa sezione anche la nostra Francesca Comencini, regista, sceneggiatrice e scrittrice. Madrina della manifestazione sarà l’attrice romana Anna Foglietta.

In concorso per il Leone d’Oro ben due film di bravissime registe italiane: "Le sorelle Macaluso" di Emma Dante, tratto da una pièce teatrale della stessa regista sul tema dei legami di sangue e "Miss Marx", di Susanna Nicchiarelli, che racconta la storia di una delle figlie di Marx, fra le prime donne ad accostarsi ai temi del femminismo.















“La selezione di grande qualità dei film coprodotti da Rai Cinema presente quest’anno – ha affermato Paolo Del Brocco, amministratore delegato di Rai Cinema – vuole promuovere nel pubblico il desiderio di tornare in sala: autori affermati, altri più sperimentali, opere prime, documentari. L’impegno è quello di ricostruire quel tessuto di fiducia verso il nostro cinema che ristabilisca continuità con i risultati positivi delle ultime stagioni. Nel Concorso ufficiale della Mostra presentiamo opere di grande forza visiva, molto diverse tra loro per stile e registro narrativo, due delle quali dirette da registe donne: Susanna Nicchiarelli, regista di grande talento che accompagniamo fin dall'inizio nel suo percorso artistico, ora è pronta a rivelare con il film ‘Miss Marx’ la sua piena maturità per concorrere con una storia appassionante vissuta tra contraddizioni sentimentali e lotta per l’emancipazione femminile, ed Emma Dante, che torna nel concorso dove ha esordito con la sua prima regia cinematografica - vincendo una Coppa Volpi - con 'Le sorelle Macaluso', opera che esplora i legami familiari di cinque donne di diverse generazioni.”

Anche i Leoni d’oro alla carriera saranno assegnati a due grandi artiste donne: la regista Ann Hui e l’attrice Tilda Swinton, la quale, nell'accettare la proposta, ha dichiarato: “Porto nel cuore questo grande Festival da tre decenni: è con grande umiltà che ricevo questo riconoscimento. Sarà per me una vera gioia venire a Venezia, soprattutto quest’anno, per celebrare l’immortale arte del cinema e la sua ribelle capacità di sopravvivenza di fronte a tutte le sfide che il cambiamento può porre a noi tutti.”

Fra gli eventi speciali delle Giornate degli Autori, l’atteso film “Nilde Iotti, il tempo delle donne”, del regista Peter Marcias, che ha affermato la sua intenzione di raccontare sì ‘una grande donna del Novecento italiano, attingendo da numerosi repertori dai quali emergesse la sua passione politica e il suo grande senso civile” ma maturando anche l’idea di “far emergere, oltre all’aspetto politico, anche quello della ‘donna nel suo tempo' e della sua grande capacità di motivare l’universo femminile e renderlo protagonista dal dopoguerra fino ad oggi".
Prodotto da Mario Mazzarotto per Movimento Film e Ganesh Produzioni e distribuito da I Wonder Pictures e Unipol Biografilm Collection, “Nilde Iotti, il tempo delle donne” avrà come protagonista d’eccezione Paola Cortellesi, e le scene di fiction si alterneranno ad immagini di repertorio, testimonianze dirette (anche delle amiche d’infanzia di Nilde Iotti), ricordi di personaggi illustri, per arrivare alla vita e al cuore stesso della prima donna presidente della Camera dei Deputati.


















“La decisione di realizzare la 77.a edizione della Mostra del Cinema di Venezia - ha affermato il presidente Alberto Barbera - è un segnale di fiducia e di concreto sostegno al mondo del cinema e dell’industria audiovisiva duramente colpiti dalla diffusione del virus e dalle sue drammatiche conseguenze: le lavorazioni sui set interrotte, l’uscita dei film rimandata, le sale cinematografiche chiuse, migliaia di posti di lavoro a rischio, in un settore non secondario per la cultura e l’economia mondiale. Sino a poco tempo fa, anche la certezza di poter tener fede all’appuntamento con la Mostra veneziana era tutt’altro che scontata. Ma molti cineasti si erano rimessi al lavoro per completare i film incompiuti, e la macchina organizzativa del festival si è rimessa in moto per essere pronta all’appuntamento. Dunque con grande senso di responsabilità e impegno abbiamo affrontato una situazione ignota e senza precedenti, nella quale le regole del gioco cambiano in continuazione, costringendoci a grande flessibilità e continue correzioni di rotta”.

Lascia un Commento

©2019 - NoiDonne - Iscrizione ROC n.33421 del 23 /09/ 2019 - P.IVA 00878931005
Privacy Policy | Creazione Siti Internet WebDimension®