Login Registrati
Parte da Imola la Carovana delle donne per i diritti umani di genere

Parte da Imola la Carovana delle donne per i diritti umani di genere

L'iniziativa di Trama di Terre vuole contrastare l'emarginazione sociale, la discriminazione e la violenza maschile

Martedi, 04/06/2019 - Prevenire e contrastare i fenomeni di emarginazione sociale, discriminazione e violenza maschile sulle donne native e migranti, potenziando la rete con i servizi territoriali e le istituzioni al fine di garantire un sistema di prevenzione e protezione integrato ed efficace. Questi in sintesi gli obiettivi del progetto “La Carovana delle donne per i diritti umani di genere” di Trama di Terre finanziato dalla regione Emilia-Romagna all'interno dell'ultimo bando rivolto “alla promozione e al conseguimento delle pari opportunità e al contrasto delle discriminazioni e della violenza di genere” (delibera n. 1788 del 29/10/2018 – determina n. 3784 del 1/03/2019). Partners del progetto sono il Nuovo Circondario Imolese, l'Azienda USL di Imola, il Centro Provinciale per l’Istruzione degli Adulti Imolese, la CGIL Camera del Lavoro Territoriale Imola, l'Azienda Servizi alla Persona Circondario Imolese.
"In questi anni il lavoro dell'associazione ha raccolto la difficoltà di molte donne, residenti sui territori più periferici del Circondario Imolese, a raggiungere i servizi o le informazioni adeguate ai propri bisogni - spiegano le organizzatrici -. La Carovana delle donne nasce quindi dalla necessità oggettiva di superare l'isolamento geografico, psicologico e linguistico, che ostacola le donne nel pieno godimento dei loro diritti".
Nell'ambito dell'iniziativa è previsto l'allestimento di un camper "che svolgerà dei presidi settimanali nei dieci comuni del Nuovo Circondario Imolese. In questo modo si intende avvicinare alle donne uno sportello informativo itinerante sui loro diritti come donne, come madri, come migranti, nell'accesso al lavoro, alla salute, alla formazione linguistica e professionale e sulle possibilità di uscire da un'esperienza di violenza maschile".
Nel camper è allestita una piccola biblioteca per donne e bambini/e, anche con libri in lingua, uno spazio ludico, materiale informativo in più lingue. All'interno si potranno svolgere colloqui di ascolto, sostegno e orientamento ai servizi con operatrici e mediatrici interculturali.
La Carovana è partita venerdì 31 maggio dal Comune di Castelguelfo ed è in attesa delle autorizzazioni dalle diverse amministrazioni locali per raggiungere l'obiettivo di garantire una presenza settimanale in tutti i comuni del Circondario.
Intanto il gruppo è al lavoro per pianificare il calendario delle presenze, ma è raggiungibile o al cell 3347311570, o alla mail info@tramaditerre.org o consultando la pagina web .

Referenti per Trama di Terre:
Alessandra Davide, coordinatrice di progetto: a.davide@tramaditerre.org / Silvia Torneri, operatrice di progetto: s.torneri@tramaditerre.org
 

Lascia un Commento

©2017 - NoiDonne - Iscrizione ROC n.6292 del 7 Settembre 2001 - P.IVA 00906821004
Privacy Policy | Creazione Siti Internet WebDimension®