Login Registrati
Ti presento Sofia

Ti presento Sofia

Ti presento Sofia, un film molto divertente che vale la pena vedere, un film per tutta la famiglia, anche la nuova, qualsivoglia famiglia

Martedi, 06/11/2018 - Ti presento Sofia
di Adriana Moltedo esperta di Comunicazione e Media

Ti presento Sofia è un film in cui ti ammazzi dalle risate e già per questo vale la pena di vederlo. Esci e sei leggero. E’ un film per tutta/e la/e famiglia/e, anche la nuova, qualsivoglia famiglia.

Un film con la regia di Guido Chiesa. con Micaela Ramazzotti, Fabio De Luigi, Caterina Sbaraglia, Andrea Pisani, Shel Shapiro remake del film argentino Se permetti non parlarmi di bambini!

Gabriele, interpretato da Fabio De Luigi, ex rocker e ora negoziante di strumenti musicali, divorziato, è un papà premuroso e concentrato esclusivamente su Sofia, la figlia di 10 anni.

Quando gli amici gli presentano delle possibili nuove compagne lui parla della figlia, azzerando ogni chance. Un giorno però rivede Mara interpretata da Micaela Ramazzotti, una vecchia amica che nel frattempo è diventata un'importante fotografa.

Lei però non vuol sentire neanche parlare di bambini.

Lui se ne innamora ma questo astio che Mara prova per i bambini è un grosso ostacolo da superare.

Gabriele decide quindi di nasconderle la presenza di Sofia. Ed è proprio su questo equivoco che sono costruite tutte le gag, le battute, le trovate comiche.

Lui stravede per la figlia al punto di tagliare all'origine qualsiasi possibile altra relazione sentimentale.

Mara stravolge la sua vita e lui si trova tra la figlia Sofia, gelosissima e con le antenne alla quale non si può nascondere nulla, Mara anche lei innamorata persa ma che non tollera le bugie ancor più dei bambini. E la madre di Sofia che si è rifatta una vita sentimentale e che dieci anni dopo è ancora incinta del nuovo compagno, e non ha nessuna intenzione di agevolare Gabriele a tenere Sofia fuori programma.

Paradossalmente sarà proprio la piccola Sofia (Caterina Sbaraglia),a cambiare il loro approccio alla vita e li costringerà ad andare oltre i propri limiti.

L'inedita coppia di protagonisti Fabio De Luigi nei panni di un padre goffo e ossessivo, e Micaela Ramazzotti nei panni di una donna tutta d'un pezzo che non vuole avere figli. Passano da una scena all’altra con disinvoltura.

Secondo De Luigi la sfida era "Mettere insieme due pulsioni opposte nello stesso personaggio: un amore paterno e uno sentimentale. Poi sarà anche divertente vedere una sorta di rivalità emergere tra due donne una di nove anni e l'altra più grande, ma non per forza più matura".

Micaela Ramazzotti ha dichiarato che finalmente ha recitato in un film che può fare vedere ai suoi figli per come è piacevole, al contrario dei suoi precedenti un attimino forti e a volte brutali. E come ha detto De Luigi, ci voleva una grande attrice come lei. Per non far diventare antipatico il personaggio serviva tutta la sua genuinità".

Sulla questione delle nuove famiglie, ha sottolineato il regista - “Ci sembrava un tema importante da trattare, sempre attraverso la lente della commedia, l'obiettivo era realizzare un film per tutta la famiglia, da poter gustare insieme ai propri figli", ha dichiarato Chiesa.

Una donna che sceglie di non avere figli, con un atteggiamento molto duro nei confronti dei bambini-ha rimarcato Chiesa -"In Italia si parla sempre di più di scelte childfree, con alberghi che non accettano bambini e così via. Ci sembrava un tema importante da trattare.”

Sta di fatto che tutti in sala ridevamo e specie i bambini, fanno da clak a Sofia quando mette a dura prova i grandi.

Link Esterno

Lascia un Commento

©2017 - NoiDonne - Iscrizione ROC n.6292 del 7 Settembre 2001 - P.IVA 00906821004
Privacy Policy | Creazione Siti Internet WebDimension®