PRIMO PIANO

Lazio

SPECIALE CONSULTORI / tutti gli AUDIO e gli approfondimenti

Donne in movimento dopo la Proposta di Legge regionale sui consultori nel Lazio. Ma è in tutta Italia che sta succedendo qualcosa... / ascolta i contributi audio di Bonino, Canitano, Laurelli, Rauti, Rodano

Redazione

La proposta di legge regionale sui consultori del Lazio, sottoscritta da alcuni consiglieri del PDL e anche da quattro del PD, sta suscitando notevoli polemiche in quanto una sua approvazione smantellerebbe completamente la filosofia e l'esistenza stessa dei consultori familiari. Il riverbero a livello nazionale sarebbe fortissimo. Intanto Cota in Piemonte introduce i volontari pro vita nei consultori. Le donne reagiscono con incontri pubblici, documenti e azioni politiche che noidonne segue e riporta in questa pagina. 

FIRMA ANCHE TU LA PETIZIONE PER SALVARE I CONSULTORI

 
ULTIMO AGGIORNAMENTO: 8 marzo 2012



OBIEZIONE DI COSCIENZA E DIRITTI NEGATI. QUANDO L'ABORTO DIVENTA UN INCUBO

'Le strutture ospedaliere non hanno una coscienza e non possono obiettare'... la registrazione dell'incontro


Registrazione integrale del dibattito con Chiara Lalli (filosofa e autrice di "C'è chi dice no. Dalla leva all'aborto come cambia l'obiezione di coscienza", pubblicato da Il Saggiatore) e Cinzia Sciuto (redattrice di Micromega e blogger). Modera Elena Ribet. Incontro presentato dall'Assemblea Permanente delle Donne per i Consultori nell'ambito della Decade Laica, 10/19 febbraio 2012, organizzata dalla Consulta Romana per la Laicità delle Istituzioni.

La libertà di coscienza non può essere obiezione di coscienza, soprattutto se ci spostiamo nell'ambito pubblico. Le strutture ospedaliere non hanno una coscienza e non possono obiettare. Si parla di: aborto, obiezione di coscienza, asimmetria fra i diritti delle donne e dei medici obiettori, obbligo per le Regioni di garantire il servizio anche con la mobilità del personale (art. 9 della L.194), differenza tra essere pro-life e essere anti-choice, soglie e gerarchie fra libertà e diritti.

SCARICA L'MP3 INTEGRALE (durata 1.31'.12" - 52,1 MB)



ROMA / I CONSULTORI NON SI TOCCANO ! - LA VITA SIAMO NOI
In Commissione regionale Lazio, sventato il tentativo di cancellare i Consultori Familiari con un emendamento. I comunicati dell'Assemblea permanente delle donne, Uil Roma e Lazio, Prc/Fds e SEL
Roma, 10/02/2012



LA VITA SIAMO NOI / Consultori sotto attacco, materiali

Consultori. Incontro nazionale del 21 gennaio 2012 (Roma, Casa internazionale delle donne): comunicato finale e relazione introduttiva
Roma, 23/01/2012



LA VITA SIAMO NOI

L’Assemblea permanente delle donne contro la proposta di legge Tarzia promuove un incontro nazionale a Roma (Casa Internazionale delle Donne) sabato 21 gennaio 2012
Roma, gennaio 2012



Il riordino dei consultori e dei servizi per la salute della donna
I risultati della Tavola Rotonda organizzata da AGITE e SMIC in occasione del loro II Congresso Nazionale 

Roma, 24/11/2011



CARE AMICHE
ABBIAMO RICEVUTO MOLTE ADESIONI ALLA NOSTRA PROPOSTA DI UN INCONTRO NAZIONALE A ROMA PER FARE IL PUNTO A LIVELLO NAZIONALE SULLA SITUAZIONE DEI CONSULTORI E DINTORNI (L. 194, RU486 ecc), MA ALLO STESSO TEMPO CI E' STATO RICHIESTO DI RINVIARE QUESTO INCONTROIN CONSIDERAZIONE DELLE SCADENZE REFERENDARIE E DEI TEMPI TROPPI STRETTI PER UN NUOVO APPUNTAMENTO PRIMA DELLO STOP ESTIVO.
VI CONFERMIAMO QUINDI L'INTENZIONE DI INCONTRARCI E CI IMPEGNAMO A RICONTATTARVI A SETTEMBRE. NEL FRATTEMPO CI SIAMO DATE L'OBIETTIVO DI REALIZZARE UN DOSSIER CHE RACCOLGA SUL TEMA DATI, LEGGI, INFORMAZIONI, INSOMMA TUTTO CIO' CHE PUO' ESSERE UTILE PER DISEGNARE UNA MAPPATURA DELLA VARIEGATA SITUAZIONE DEI CONSULTORI E SUL DIRITTO ALLA SALUTE DELLE DONNE, ALLA MATERNITA' LIBERA E RESPONSABILE E ALL'AUTODETERMINAZIONE DELLE DONNE.
VI CHIEDIAMO DI FARCI AVERE INFORMAZIONI E MATERIALI, CI INCARICHIAMO DI ORDINARLI E METTERLI A DISPOSIZIONE DI TUTTE ATTRAVERSO LA RETE.
POTETE INVIARE A: redazione@noidonne.org - segreteria@casainternazionaledelledonne.org
un cell di riferimento per informazioni è 339 5364627 (Tiziana) - tel 06 68401720 (Casa Internazionale delle Donne)

I CONSULTORI SONO SOTTO ATTACCO

CERCHIAMO INSIEME UNA STRADA COMUNE PER DIFENDERLI E MIGLIORARLI

Lettera aperta

a tutte/i coloro che vogliono consultori

GRATUITI, LAICI, APERTI


I consultori sono al centro di pericolose attenzioni in più di una regione. A partire dalla proposta di legge di riforma nella regione Lazio (prima firmataria OlimpiaTarzia) passando alla proposta del sussidio alle donne che rinunciano ad abortire del comune di Correggio e continuando con la scelta del Piemonte di inserire movimenti per la vita nei consultori pubblici, per non parlare dei progetti della Lombardia in tal senso, assistiamo ad un susseguirsi di iniziative diverse ma che hanno un palese comune obiettivo:

limitare la libertà di scelta delle donne,

anche attraverso le interferenze di associazioni confessionali.

La situazione dei consultori si presenta problematica in generale sia perché le varie realtà regionali sono già disomogenee rispetto al servizio sia perché in tempi di ristrettezze finanziarie è forte la tendenza a tagliare servizi come i consultori perchè considerati più fragili e/o meno essenziali rispetto ad altri sul versante dell'assistenza socio-sanitaria.

A Roma stiamo contrastando l'iter della proposta di legge che - se fosse approvata - stravolgerebbe la natura dei consultori, che devono rimanere laici e aperti a tutte le donne senza limiti e barriere e devono continuare a sostenere la prevenzione e la salute delle donne.

Ma sappiamo che la maggioranza in Regione guidata dalla Presidente Renata Polverini ha i numeri per farla passare se e quando vorrà. Riteniamo che se una legge di impronta confessionale come il testo proposto dovesse passare nel Lazio sarebbe a rischio l'impianto della norma nazionale oltre a quelle regionali.

Ci sembra superfluo osservare che a quel punto la minaccia alla piena applicazione della legge 194, già messa a dura prova per l'aumento costante dei medici obiettori, si farebbe molto più concreta.

Sul corpo delle donne, sulla loro autonomia e libertà si sta giocando una brutta partita e l'unico modo per impedire a questo processo di continuare è mostrare che c'è una rete di donne determinate a vigilare sul pieno funzionamento dei consultori per garantire la salute di donne e bambini e non farseli scippare o stravolgere.

Pensiamo che sia giunto il momento di mettere in comune esperienze e informazioni, documenti e testimonianze per immaginare e avviare strategie comuni e iniziative adeguate al livello dello scontro che si profila.

Per queste ragioni proponiamo un primo incontro nazionale da tenersi a Roma, Casa internazionale delle Donne (Via della Lungara) a fine settembre (faremo sapere al più presto la data fissata) allo scopo di renderci tutte più forti, più consapevoli e meno fragili.

L'incontro è aperto ai contributi di tutte le donne che lo vorranno, a utenti, operatrici e operatori, associazioni di donne e di categoria, amministratrici e amministratori locali, sindacati e a tutte/i coloro che sentono l'esigenza di attivarsi per evitare che le donne italiane siano private di un servizio di base essenziale per la salute delle donne italiane e migranti e quindi per il benessere delle comunità.

Siamo consapevoli che non è possibile per tutte/i partecipare fisicamente, proponiamo quindi che chiunque vuole possa far giungere adesioni, testimonianze, opinioni e suggerimenti in tutte le modalità che ritenete più agevoli (mail, dvd, youtube, lettere). Quel giorno attiveremo una connessione con skype in modo da consentire anche quel tipo di partecipazione.

Attendiamo riscontri, contributi di idee e adesioni

Assemblea permanente delle donne contro la proposta di legge Tarzia
settembre 2011
________________________

L’Assemblea permanente delle donne contro la legge Tarzia ha promosso, in meno di un anno, oltre 100 fra azioni, documenti e incontri; il 14 aprile 2011 con il grande corteo per i CONSULTORI PUBBLICI E GRATUITI, ha portato in Regione Lazio le prime 80.000 firme raccolte contro la proposta di legge che smantellerebbe i consultori familiari. Firme che la presidente Polverini, a oggi, si è rifiutata di ricevere, negando un incontro ufficiale all’Assemblea come più volte richiesto. La raccolta firme continua. L’Assemblea è costituita da numerose realtà associative, sindacali, degli ordini professionali, collettivi, singole donne. Significativo è che nel Lazio CGIL, CISL e UIL, oltre a moltissime altre istituzioni competenti e del settore, abbiano preso posizione contro la proposta di legge Tarzia. Per leggere i materiali raccolti in questi mesi: www.noidonne.org / www.vitadidonna.it / www.zeroviolenza.it / http://consultaconsultoriroma.blogspot.com/ - http://riprendiamociconsultori.noblogs.org/



ALTRE NOTIZIE


28 luglio 2011

RU486: SÌ AL DAY HOSPITAL ADESSO!
Riceviamo e pubblichiamo il comunicato dell'ASSEMBLEA FEMMINISTA UMBRA

Il Movimento per la vita fuori dai Consultori pubblici

Piemonte. Il TAR accoglie il ricorso delle donne

Piemonte: Oltre seimila le firme contro i volontari pro vita nei Consultori

Domani la sentenza del Tar
http://www.noidonne.org/blog.php?ID=01919

Firme contro il Protocollo
E’ partito il conto alla rovescia per il pronunciamento del Tar (8 giugno) sulla legittimità del Protocollo Cota-Ferrero, che introduce i volontari pro vita nei consultori pubblici
http://www.noidonne.org/blog.php?ID=01915


Consultori sotto attacco
Cerchiamo insieme una strada comune per difenderli e migliorarli. Lettera aperta a tutte/i coloro che vogliono consultori GRATUITI, LAICI, APERTI. Appuntamento Venerdì 17 giugno alla Casa Internazionale delle donne di Roma
http://www.noidonne.org/blog.php?ID=01903

14 aprile 2011
i link ai servizi che sono stati girati durante il corteo e il presidio dagli operatori della UILwebTV
http://www.uilweb.tv/webtv/default.asp?ID_VideoLink=1852&ID_MacroAree=4
http://www.uilweb.tv/webtv/default.asp?ID_VideoLink=1850&ID_MacroAree=4

GIOVEDI 5 MAGGIO 2011 ore 20.30
IL CORPO DELLA DISCORDIA
ASSOCIAZIONE daSud - Via Gentile da Mogliano 170 - Pigneto - Roma
Nell’ambito della campagna di sottoscrizione e promozione “Spegni la Tv, accendi la Radio!” in cui Radio Città Aperta sarà impegnata in una serie di iniziative per incontrare i suoi ascoltatori e le sue ascoltatrici, ospitate da associazioni e locali che hanno scelto di sostenere questa campagna, allo Spazio daSud, il collettivo Donne daSud organizza un dibattito con Luigi Nieri, Francesca Koch e Stefano Ciccone.
A 35 anni dall’ottima legge 15/76 sui consultori, la Regione Lazio tenta, sotto dettami cattolici, di smantellare un sistema socio-sanitario che fino ad oggi ha permesso alle donne l’accesso a consultori laici e gratuiti. La Proposta di Legge Tarzia promuove l’assoluta centralità della “famiglia naturale fondata sul matrimonio e orientata alla procreazione”. Il consigliere regionale di Sinistra, Ecologia e Libertà Luigi Nieri ci parlerà del percorso di opposizione avviato contro questa proposta da 9 mesi ad oggi all’interno delle sedi istituzionali.
Francesca Koch, referente della Casa Internazionale delle Donne, farà il punto sulle attività, le manifestazioni e le azioni portate avanti dal Coordinamento delle Donne per i Consultori, composto da associazioni, collettivi femministi, sindacati e cittadine di cui anche Donne daSud fa parte e che hanno caratterizzato questi 9 mesi di battaglia.
Tra queste due narrazioni, che ci raccontano di una violenza prettamente istituzionale, si inserisce la voce di Stefano Ciccone, proveniente dall’esperienza di Maschile Plurale, collettivo di uomini riunitosi per indagare una nuova relazione tra i generi anche nella necessità di prendere posizione contro la violenza maschile sulle donne. Con lui affronteremo il tema delle varie declinazioni della violenza.
Donne daSud, via Gentile da Mogliano 170, Pigneto, Roma
Laura Triumbari
328 916 9512
Cinzia Paolillo
347 555 4431
SCARICA IL VOLANTINO

15 aprile 2011 La Giunta Polverini taglia e poi ripristina un milione e mezzo dei fondi stanziati dalla precedente maggioranza
Comunicato di Luisa Laurelli sulla proposta di legge regionale Tarzia e precisazioni sugli stanziamenti voluti dal centrosinistra

14 aprile 2011 CONSULTORI PUBBLICI E GRATUITI
LE PRIME 80.000 FIRME ASPETTANO LA PRESIDENTE POLVERINI
. Contro la pdl Tarzia, bella manifestazione che ha visto la partecipazione di tante donne con i bambini in passeggino, mamme in attesa con il pancione; donne e uomini di tutte le età; sigle sindacali; associazioni; Consulta dei Consultori di Roma; le donne dell'Assemblea Permanente...
Vai al VIDEO: il corteo blocca viale Cristoforo Colombo prima di raggiungere la sede della Regione Lazio
Vai alla GALLERIA FOTOGRAFICA

11 aprile 2011 Il comunicato stampa di convocazione per il corteo dal consultorio di via dei Lincei alla Regione Lazio e per la conferenza stampa davanti alla Regione Lazio.

L'EDITORIALE di Vittoria Tola Chi ha paura dei consultori (pubblici)? - L’attacco oscurantista alle libertà delle donne incoraggia tutte le forze democratiche a difendere la Legge 405, la Legge 194 e la Costituzione

 

IL FOCUS DI

'NOIDONNE'

 

Al bivio: girano a destra o a sinistra? - di Tiziana Bartolini
Un’idea moderna della procreazione e di vicinanza alla donna, un’eccellenza italiana che va rinvigorita. Per evitare il rischio (molto concreto) di una fine lenta ma inesorabile / SCHEDE E DATI SUI CONSULTORI IN ITALIA

Parliamo di bioetica / Un’altra idea di procreazione - di Sandra Morano
L’enfasi di sorveglianza in gravidanza è ridondante quanto dispendiosa, soprattutto perché rivolta a donne sane

Lazio. Una proposta nata tra le polemiche - di Elena Ribet
Per aiutare le famiglie… si privatizzano i consultori?

Consultori a rischio - di Nadia Angelucci
Emma Bonino: Manifestiamo in piazza / 'Un caso nazionale'

Infosex / Giovani: pensieri e dubbi
"Rivitalizzare lo spirito che ha portato alla costituzione dei consultori vuol dire rimettere al centro le donne di oggi" Serena Fredda

Consultori Umbria, isola felix - di Valentina Capati

Consultori Lombardia / Pubblici e privati sembrano pari, invece... - di Valentina Capati

Consultori Puglia / Obiettori all’opera, e le IVG aumentano... - di Valentina Capati

Consultori Piemonte / Infiltrazioni (negative) della politica - di Valentina Capati

Consultori Sardegna / Un’eccellenza, garantita da chi ci lavora - di Valentina Capati

Consultori Emilia-Romagna / Innovare per non tornare indietro - di Valentina Capati

Consultori Basilicata / Il lungo percorso della salute - di Valentina Capati

Accade a Correggio: L'amministrazione emiliana firma una convenzione con il Movimento per la vita che prevede la presenza di volontari nei consultori - di Stefania Friggeri

I consultori, patrimonio di oggi e di domani - di Paola Marani
“La salute delle donne è il paradigma dello stato di salute dell’intera popolazione”

Chi ha paura dei consultori (pubblici)? - di Vittoria Tola e Valentina Capati
L’attacco oscurantista alle libertà delle donne incoraggia tutte le forze democratiche a difendere la Legge 405, la Legge 194 e la Costituzione

Un modello da tutelare - di Monica Cirinnà
La legge regionale vigente si ispira a principi di uguaglianza, imparzialità e diritto di scelta. Cambiarla in favore del privato significa aprire le porte a favoritismi e classismi inaccettabili.

Sondaggio / Consultori: utili o inutili? - di Rosa M. Amorevole
Luoghi dedicati alla salute in senso ampio, dove è maggiore la presenza consultoriale si è avuta una più rapida diminuzione del fenomeno abortivo
 



APPROFONDIMENTI

e

ARCHIVIO INIZIATIVE

(scorri sotto)
 
...Lazio, Piemonte...

...audio, foto...

...commenti...


6 aprile, assemblea alla Sapienza di Roma e assemblea pubblica Social Pride  (sala Gonzaga, 15,30); l'Assemblea Permanente partecipa con una delegazione.


Regione Lazio: Le donne dell’Assemblea contro la proposta di legge Tarzia, hanno ottenuto la riapertura delle audizioni presso la Commissione Lavoro e Politiche sociali


Roma 5 aprile 2011
La Commissione Lavoro e politiche sociali, che voleva oggi chiudere le audizioni sulla proposta di legge Tarzia e passarla quindi, con parere positivo, al dibattito in Consiglio, ha interrotto i lavori per ascoltare l’intervento, imprevisto, di una delegata dell’Assemblea delle donne riunite dalle 15 di oggi in un sit-in di protesta presso la sede del Consiglio regionale del Lazio. La Commissione ha finora ascoltato le istituzioni, gli enti locali e alcune categorie, per es. l’associazione delle mogli dei medici, ma non ha ancora ascoltato il parere della consulta dei consultori, delle organizzazioni sindacali e soprattutto non ha ascoltato il parere delle numerose associazioni di donne che ne hanno fatto regolare e tempestiva richiesta. Ha convocato, per fare un esempio, le associazioni pro-life, che dalla riforma Tarzia avranno un cospicuo tornaconto economico, diretto o indiretto, e non ha convocato le donne dei centri antiviolenza, né tutte le associazioni di base che usufruiscono dei servizi sociosanitari garantiti dai consultori pubblici. La decisione della Commissione, alla ripresa dei lavori, è stata di andare avanti con
tutte le audizioni. Oltre alle 50 già effettuate proseguirà quindi con la convocazione delle 60 associazioni che non hanno finora ottenuto udienza.

Assemblea permanente delle donne contro la proposta di legge Tarzia


CONSULTORI: D'ORTENZIO (SEL) - LA TARZIA HA PAURA DELLA MOBILITAZIONE DELLE DONNE
“Il bliz con cui la Tarzia ha fatto interrompere, senza fornire spiegazioni di alcun tipo, le audizioni previste per passare immediatamente alla discussione del PDL sulla riforma dei consultori è un chiaro messaggio di preoccupazione per le mobilitazioni che le donne stanno mettendo in campo, oltre che la dimostrazione della totale noncuranza per qualsiasi forma di democrazia partecipativa”. Cosi in una nota stampa Marina D'Ortenzio, membro della segreteria provinciale di SEL Area Metropolitana e responsabile delle politiche di genere. “L'ostinazione della consigliera Tarzia a non accettare nessun confronto reale è la conferma che la sua proposta di legge sulla modifica dei consultori è in realtà un’operazione di natura ideologica e un percorso che cela la necessità di ricompensare le lobbyes elettorali che l'hanno sostenuta. Non pensi, comunque, di poter prescindere completamente dalle esigenze delle donne, dalle 50.000 firme raccolte in pochissimo tempo, dal diritto all'autodeterminazione che non abbiamo nessuna intenzione di farci sottrarre. La mobilitazione continuerà, il ritiro della proposta di legge è la sola conclusione possibile.”

CONSULTORI, RODANO(IDV): C'E' OPPOSIZIONE VASTA E TRASVERSALE A
PROPOSTA TARZIA

(OMNIROMA) Roma, 31 MAR - "Quando parla di 'grande mobilitazione per la riforma dei consultori familiari', la consigliera Tarsia sicuramente non si riferisce al Lazio: nella nostra regione, infatti, la sua proposta sta incontrando un'opposizione vasta e trasversale, che da ormai un anno sottolinea in occasioni pubbliche e istituzionali tutto il carattere inutile, illegittimo, dannoso della proposta di legge sui consultori familiari presentata dal centrodestra". Lo dichiara, in una nota, Giulia Rodano, consigliere regionale di Italia dei Valori e coordinatrice delle donne dell'IDV Lazio. "Anche nelle audizioni della Commissione Politiche sociali" continua Rodano "il testo della Tarsia ha riscosso sostegni limitatissimi e ideologicamente connotati, che hanno anzi confermato tutto il carattere clericale, confessionale e ideologico di questa proposta - prosegue - E le opposizioni si batteranno affinché siano ricevuti in audizione tutti
i soggetti che hanno presentato richiesta. Come la consigliera Tarzia ben sa, le richieste di audizione sulla sua prosposta sono ancora numerose e provengono dall'associazionismo, dai sindacati, degli enti locali e anche dagli stessi operatori dei consultori familiari".


31 marzo 2011
Lettera al Prefetto di Roma da parte dell'Assemblea permanente delle donne della Casa Internazionale delle donne di Roma


AL PREFETTO DI ROMA
Dr. Giuseppe Pecoraro

Gentile Prefetto,
siamo le componenti dell’Assemblea permanente della Casa Internazionale delle donne di Roma, che da mesi combattono contro una proposta di legge regionale di riforma dei consultori familiari.
Siamo arrivate alla determinazione di scrivere a Lei, perché da mesi, pur avendo cercato in vario modo diversi contatti, non riusciamo ad essere ricevute dalla Presidente della Regione Lazio on. Renata Polverini.
Ci rendiamo conto che Lei ha certamente molte cose più urgenti ed importanti da fare, ma ci creda è per noi impossibile ottenere un incontro con i vertici regionali perché evidentemente ci sono preclusioni che sfuggono alla funzione istituzionale.
Noi abbiamo fatto una manifestazione sotto la sede della Giunta regionale il 25 novembre scorso e anche in quella occasione è stato impossibile incontrare la Presidente della Regione Lazio.
Crediamo che incontrare i cittadini ed ascoltarne le istanze sia un preciso dovere istituzionale, oltre che morale, di chi esercita una funzione pubblica.
Noi vogliamo essere ascoltate, vogliamo esprimere le motivazioni della nostra contrarietà alla proposta di legge in questione che, visto che riguarda in particolare i diritti delle donne, li deve rappresentare per il benessere di tutti. Desideriamo avanzare anche delle proposte per rafforzare e potenziare la rete dei consultori familiari a Roma e nelle altre città del Lazio.
In assenza di una qualsiasi risposta alle nostre reiterate richieste, chiediamo a Lei di farsi parte attiva per rappresentare la nostra richiesta di incontro con la Presidente Polverini.
Nel ringraziare per il Suo interessamento e nella speranza di veder accolta la nostra richiesta, chiediamo un incontro con Lei per esprimerle le nostre istanze. In attesa di un cenno di riscontro, Le inviamo cordiali saluti.

Roma 31 marzo 2011
Per l’Assemblea permanente delle donne della Casa Internazionale delle donne di Roma
Luisa Laurelli


28 MARZO 2011
- L'Assemblea Permanente si riunisce alla Casa Internazionale delle Donne di Roma, via della Lungara 19, alle 18,00

23 MARZO 2011 - Roma - Università La Sapienza - Assemblea Pubblica per l'autodeterminazione per tutte, per i diritti e il welfare - L’8 tutto l’anno - Riprendiamoci le nostre vite indecorose e libere. LEGGI IL PROGRAMMA

8 MARZO 2011  mobilitazioni in occasione delle iniziative per la Giornata Internazionale della Donna

8 MARZO 2011  
inaugurazione dello sportello Donna al Policlinico con artiste, delegate di diverse professionalità, esperte

4 MARZO 2011
  congresso nazionale AICCRE

28 FEBBRAIO 2011
 
l’Assemblea Permanente si è riunita alle 18

21 FEBBRAIO 2011  alle 20 l’Assemblea Permanente si riunisce con il gruppo Donne di classe, a S. Lorenzo

21 FEBBRAIO 2011 
presidio davanti a Montecitorio dove è previsto l’inizio del dibattito sul testamento biologico

CARO COTA I DIRITTI NON SI TOCCANO

Oltre 600 firme raccolte nel corso della mattinata davanti a Palazzo Nuovo dal presidio promosso dal consigliere regionale Andrea Stara, del gruppo Insieme per Bresso. La petizione popolare contro il Protocollo regionale che introduce d’imperio i volontari pro vita all’interno dei Consultori Pubblici è stata lanciata con una manifestazione in via Sant’Ottavio. “I diritti delle donne sono i diritti di tutti”, “194: una legge per la vita: difendiamo i consultori pubblici in Piemonte” gli slogan della campagna. Primi firmatari del documento Antonella Zabarino, presidente dell’associazione Activa Donna, che ha presentato ricorso al Tar contro il Protocollo, Nadia Conticelli, vicepresidente Circoscrizione 6, Paola Bragantini, Segretaria provinciale del PD,i consiglieri regionali Mercedes Bresso e Andrea Stara, Laura Onofri dell’Associazione Di Nuovo, Mina Radeschi dell’Associazione Frida Malan. Sullo sfondo della scalinata di Palazzo nuovo cartelli multilingue con la scritta “difendiamo i diritti non solo l’8 marzo”.

Questa mattina è stata lanciata anche l’iniziativa “Difendiamo i Consultori pubblici: dillo a Cota”, un centinaio di cartoline indirizzate al Governatore sul tema dei diritti. I tagli sul sociale e sulla sanità nel mirino dei messaggi raccolti, insieme alla tutela dei diritti e della laicità dello stato. Molti soprattutto gli appelli delle giovani donne: “La maternità non è un obbligo ma una scelta”, “l’attacco ai consultori rischia di far trovare i neonati in un sacco della spazzatura”, “Non torniamo indietro di più di trent’anni, lasciateci il diritto di scegliere sul nostro corpo”,”Le donne sanno decidere da sole”, “La maternità non è un obbligo ma una scelta”, “Le famiglie hanno bisogno di servizi non dell’elemosina dei pannolini”, “No agli integralisti pro vita nei consultori”. Tra le tante voci anche quelle degli elettori del Governatore: “Dottor Cota, io l’ho votata, ma questa legge mi sembra una grande sciocchezza. La libertà di agire è una conquista da difendere”.

Entrambe le campagne proseguono fino alla sentenza del TAR, fissata per l’8 giugno. Per aderire firmanchetu@yahoo.it , tel 0115621489.

Info 3474533245

FEBBRAIO / RACCOLTA FIRME

Prosegue con successo la raccolta firme. L'IDV ha organizzato altri banchetti nei municipi XIII (5 febbraio) XVII (17 febbraio) XVIII (19 febbraio); le donne del PD stanno raccogliendo firme contestualmente alla raccolta di firme per le dimissioni del governo.

14 FEBBRAIO 2011 - ASSEMBLEA PERMANENTE alle 18 alla Casa Internazionale di Roma, con l’odg approvato nella riunione precedente

13 FEBBRAIO 2011 - Volantinaggio e raccolta firme in occasione della mobilitazione nazionale delle donne “SE NON ORA QUANDO”

3 FEBBRAIO 2011  - Che ne è della delibera Ferrero? Dal blog di MeDeA Torino, un approfondimento sui volontari pro life nei consultori, ricorsi al TAR e presidio sul territorio per la salvaguardia dei consultori e della legge 194

3 FEBBRAIO 2011 - ROMA / mobilitazione davanti al X municipio alle 17; creativa, numerosa, pacifica seppur 'rumorosa', legittimamente dissenziente manifestazione delle donne contro la proposta Tarzia. Inizialmente definita violenta e antidemocratica, l'iniziativa ha destato l'interesse della stampa e ha scatenato botta e risposta a suon di comunicati stampa da parte di tutte le forze politiche. False accuse e smentite si sono susseguite nel corso delle ore successive al presidio, dopodichè chi era presente ha tentato di chiarire l'accaduto a chi non c'era... Con buona pace di chi ha cercato di confondere le idee... LEGGI PER APPROFONDIRE

31 GENNAIO 2011 L'ASSEMBLEA PERMANENTE CONTRO LA PROPOSTA DI LEGGE SUI CONSULTORI si è riunita alle ore 18 presso la Casa Internazionale

29 GENNAIO 2011 Incontro sui consultori a Monterotondo

24 GENNAIO 2011
L'ASSEMBLEA PERMANENTE CONTRO LA PROPOSTA DI LEGGE SUI CONSULTORI si è riunita alle ore 17 presso la Casa Internazionale delle Donne di ROMA

20 GENNAIO 2011
Incontro organizzato dal Circolo PD di Donna Olimpia sul Piano di rientro della Polverini per la sanità del Lazio, giovedì 20 gennaio alle 18. Con Enzo Foschi, Consigliere regionale PD, ed Enrico Gregorini, Segretario CGIL Funzione Pubblica di Roma Ovest. Alla presenza di iscritti, cittadini ed operatori della sanità per fare un punto sullo stato dei servizi sanitari locali anche per individuare insieme iniziative politiche da portare avanti sul nostro territorio. Piazza Donna Olimpia 5 00152 - ROMA pdonnaolimpia@fastwebnet.it

10 GENNAIO 2011
  L'Assemblea Permanente si è riunita questa volta presso il consultorio di via Angelo Emo. Si è discusso sul proseguimento della campagna anti Tarzia, della iniziativa Polverini  “mi state a cuore”, della raccolta delle firme e delle prossime iniziative.

5 GENNAIO 2011 La Polverini fa solo propaganda - articolo del NUOVO Corriere Viterbese dopo la visita della governatrice a Viterbo

20 DICEMBRE L'Assemblea Permanente si è recata con una delegazione presso il Consiglio Regionale del Lazio, dove era in programma la discussione per l'approvazione del Bilancio. Insieme al presidio organizzato dall'USB rappresentativo delle diverse realtà sociali ha incontrato i capi gruppo, per un impegno sulle richieste di variazione di bilancio, portando il percorso contro il pdl Tarzia e la richiesta del ripristino del finanziamento sui consultori all'attenzione dei presenti.

13 DICEMBRE L'Assemblea Permanente prosegue il dibattito e la programmazione delle attività di contrasto alla proposta di legge Tarzia

6 DICEMBRE L'Assemblea Permanente si è riunita alla Casa Internazionale delle donne per le valutazioni sul presidio del 25 novembre u.s. e per definire modi e tempi delle prossime iniziative. La raccolta firme prosegue e sta dando riscontri molto positivi. Si stanno programmando numerose azioni e incontri. Per informazioni, adesioni o suggerimenti contattare la redazione


1 DICEMBRE Roma / il XVI Municipio si pronuncia sulla proposta di legge Tarzia: approvata una importante mozione in cui Consiglio, Presidente e giunta fanno il punto sulla proposta di legge sui consultori

29 NOVEMBRE Anche il Municipio XVII approva una mozione contro la proposta di legge Tarzia

25 NOVEMBRE Nell'ambito delle manifestazioni previste per la Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne 
PRESIDIO SOTTO LA REGIONE LAZIO
Alla Casa Internazionale delle Donne, artiste per salvare i consultori del Lazio - Con Lucia Poli, Silvia Nebbia e Fausta Manno presso la Casa Internazionale 

24 NOVEMBRE conferenza stampa di lancio dell'iniziativa per la Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne

19 NOVEMBRE Le donne di Albano Laziale dicono NO alla chiusura dei consultori pubblici
L'Associazione Culturale Onlus “8 Marzo” ha tenuto un’Assemblea pubblica per dire NO alla legge che cancella i Consultori familiari pubblici

18 NOVEMBRE Iniziativa di raccolta firme e sensibilizzazione all'Università / Facoltà di Ingegneria

17 NOVEMBRE Convegno di approfondimento organizzato dalla Consulta dei Consultori / Sala Grande di S.Spirito, via di S.Spirito - Roma SCARICA IL PROGRAMMA IN FORMATO PDF

17 NOVEMBRE APERITIVI BIOETICI - Caffè letterario, Viale Ostiense 89 - Roma

15 NOVEMBRE Assemblea Permanente presso la Casa Internazionale delle Donne di Roma

11 NOVEMBRE Incontro sui consultori organizzato dalla CGIL di Latina

8 NOVEMBRE Assemblea permanente presso la Casa Internazionale delle Donne di Roma

4 NOVEMBRE  Iniziativa alla Camera del lavoro

29 OTTOBRE Isabella Rauti contestata durante il Festival del cinema di Roma mentre partecipava alla presentazione del cortometraggio TRE DONNE di G. Muccino. Leggi il comunicato.

28 OTTOBRE: CONSULTIAMOCI! Università La Sapienza, giornata di mobilitazione sui consultori con eventi, interviste, riflessioni sul tema “Il consultorio che vorrei” ...

25 OTTOBRE Assemblea permanente presso la Casa Internazionale delle Donne di Roma

25 OTTOBRE Aborto - Consultori - Bufera sulla legge Tarzia, l'articolo di Maria Grazia Stella

20 OTTOBRE Mobilitazione cittadina alla CASETTA ROSSA (Via Magnaghi, 14 – Garbatella) CONTRO LA PROPOSTA DI LEGGE TARZIA
Incontro pubblico con Francesca Koch (Casa Internazionale delle Donne), Milva Pistoni (Zeroviolenzadonne.it), Lisa Canitano (Ass. Vita di Donna).
Reading a cura di Carmen Iovine, Chiara Gioncardi, Daniela Calò. Cena popolare. info www.casettarossa.org info@casettarossa.org

22 OTTOBRE Le iniziative di raccolta firme della CGIL continuano. Il 22 ottobre si è tenuta anche l'assemblea aperta presso la sede di Via Buonarroti 12, Sala A. Fredda. Scarica il PROGRAMMA

19 OTTOBRE  Palazzo Valentini, sala Di Liegro, Convegno organizzato dalla Provincia di Roma " I consultori familiari: situazione attuale, prospettive future" intervengono amministratori della Regione Lazio, delle Provincie, dei Comuni, dei Municipi, responsabili e operatori dei consultori e dei servizi sociali, associazioni, sindacati - ore 10/13

16 OTTOBRE  Raccolta firme e azioni informative nell'ambito della manifestazione della FIOM

12 OTTOBRE Incontro organizzato dalla Asl RmB sui CCFF con operatori, direttori dei distretti, associazioni, cittadini e con chiunque voglia intervenire - ore 9,30 in via Filippo Meda n.35

11 OTTOBRE Assemblea permanente presso la Casa Internazionale delle Donne di Roma

5 OTTOBRE Consultazioni con i componenti del Consiglio Regionale / proseguono gli incontri delle rappresentati delle associazioni e dei movimenti della cittadinanza in difesa dei consultori.
 

4 OTTOBRE L'Assemblea permanente presso la Casa Internazionale delle Donne dirama un nuovo COMUNICATO STAMPA: La Giunta Polverini mostri una vera attenzione ai diritti delle donne

27 SETTEMBRE Incontro pubblico in Regione Lazio / Sala Tevere con la Consulta dei Consultori.
INFO: http://consultaconsultoriroma.blogspot.com/

22 SETTEMBRE: Conferenza stampa organizzata dall'assemblea permanente / ore 12 presso la sede la sede del Consiglio regionale del Lazio, Via Poli, 29 - ROMA - LEGGI IL comunicato stampa. Per info contatta la REDAZIONE

CONSULTORI: è ancora tempo di lottare!
22 settembre, l’UDI Nazionale sostiene l’azione intrapresa dall’Assemblea permanente e firma la petizione 'salviamo i consultori della Regione Lazio'

MOBILITAZIONE NEI CONSULTORI DI ROMA
21 settembre, in circa 30 consultori di Roma, donne dell'assemblea permanente affiggono manifesti per difendere i consultori.
RASSEGNA STAMPA / ARTICOLO E FOTO DELL'INIZIATIVA sulla pagina romana di Repubblica


ASSEMBLEA PERMANENTE CONTRO LA PROPOSTA CHE ABOLISCE I CONSULTORI
20 settembre, ore 18 presso la Casa Internazionale delle donne



Intervista a Rosella Giangrazi - Segretario regionale UIL Lazio (14 settembre 2010)

AUDIO: CLICCA QUI


Intervista a Donatina Persichetti - Presidente uscente Consulta Femminile Regione Lazio (14 settembre 2010)
AUDIO: CLICCA QUI


Intervista a Maura Cossutta - Dirigente Medico Azienda Ospedaliera San Camillo-Forlanini (14 settembre 2010)
AUDIO: CLICCA QUI


Intervista a Isabella Rauti – Consigliera Regione Lazio PdL

Prima parte
Impostazione generale della Proposta di Legge/Ruolo delle associazioni familiari

AUDIO: CLICCA QUI

Seconda parte
Autodeterminazione delle donne

AUDIO: CLICCA QUI

Terza parte
La famiglia al centro della Proposta di Legge/Le nuove figure professionali

AUDIO: CLICCA QUI

Quarta Parte
Risorse finanziarie stanziate per i Consultori/Il Femminismo

AUDIO: CLICCA QUI



Intervista a Emma Bonino

AUDIO: CLICCA QUI

Intervista a Monica Cirinnà

AUDIO: CLICCA QUI

 

Gli operatori per i consultori familiari e la sanità pubblica
14 settembre - Iniziativa promossa con il patrocinio della UIL - FP Lazio

Consultori Lazio / D'Ortenzio (SEL) la proposta di legge regionale va ritirata
14 settembre 2010, È una proposta che 'intende scardinare il principio di laicità e la valenza pubblica dei consultori del Lazio'

RASSEGNA STAMPA
14 settembre, Repubblica: Finanziamento ai consultori privati, Duemila firme contro la proposta Tarzia

Pomezia difende i consultori
10 settembre, report dell'incontro di Pomezia contro la riforma dei consultori e calendario prossime attività

Consultori in croce - di Maria Mantello
6 settembre 2010, Può una legge regionale stravolgere una legge nazionale?

Lazio / Consultori: più che una riforma una rifondazione - di Tiziana Bartolini
Agosto 2010, Il centrodestra alla guida della Regione Lazio propone una modifica profonda del funzionamento dei consultori. Intervista a Isabella Rauti

Mobilitiamoci per la libertà di scelta delle donne
6 agosto - l'Assessora con delega alle Pari Opportunità del Comune di Pomezia ANNA MIRARCHI promuove un incontro di donne sulla proposta di riforma dei consultori

APPELLO: SALVIAMO I CONSULTORI DELLA REGIONE LAZIO DALLA PROPOSTA DI RIFORMA
Le donne e gli uomini della Regione Lazio dicono NO alla proposta di legge Tarzia

NO ALLA PROPOSTA DI LEGGE TARZIA

REGIONE LAZIO: NO ALLA RIFORMA DEI CONSULTORI di Rosella Giangrazi – Segretaria Regionale UIL Roma e Lazio
"Consultori: chiusi per restaurazione"

PILLOLA RU486: le donne del Lazio dovranno emigrare in altre Regioni - di Elena Ribet
Respinta la Mozione n. 16 dei consiglieri Nieri e Zaratti concernente le modalità di utilizzo della pillola RU486 nella Regione Lazio / FOTO



Testimonianze raccolte il 15 luglio 2010 all’incontro organizzato dalle consigliere regionali dell'IdV alla Casa Internazionale delle Donne di Roma


Intervista a Giulia Rodano - Consigliera Regione Lazio IdV

AUDIO: CLICCA QUI

Intervista a Ileana Piazzoni - Coordinamento regionale SEL

AUDIO: CLICCA QUI

Intervista a Rosanna Marcodoppido - UDI romana La Goccia

AUDIO: CLICCA QUI
 

Una proposta di legge regionale contro la libertà di scelta delle donne
15 luglio - assemblea generale ASL ROMA H Albano



Intervista a Luisa Laurelli


AUDIO: CLICCA QUI

Intervista a Lisa Canitano - Vita di Donna


AUDIO: CLICCA QUI

Intervista a Serena Fredda - Infosex


AUDIO: CLICCA QUI

Intervista a Loretana Angelici - Consulta dei Consultori familiari del Comune di Roma

AUDIO: CLICCA QUI

Intervista a Claudia Bella - CGIL Coordinamento Donne

AUDIO: CLICCA QUI

Intervista Simona Lanzoni - PANGEA

AUDIO: CLICCA QUI

Intervista a Carla Cantatore - UDI Monteverde

AUDIO: CLICCA QUI

* testimonianze raccolte durante l'incontro pubblico alla Casa Internazionale delle donne di Roma del 12 luglio 2010.



Diciamo STOP alla proposta di riforma dei consultori della regione Lazio
10 luglio 2010, appello degli operatori del Servizio Sanitario Nazionale che da anni si occupano di salute delle donne e di salute riproduttiva

Consultori / Federalismo...... etico - di Giancarla Codrignani
9 luglio 2010, la proposta di legge regionale sui consultori e i consiglieri del PD... come sconvolgere le caratteristiche della famiglia secondo la Costituzione

Salviamo i consultori
8 luglio 2010, incontro pubblico convocato dalla Consulta Cittadina Permanente dei Consultori Familiari del Comune di Roma

A rischio nella nostra regione la libertà di scelta e l’autodeterminazione della donna, in palese violazione della legge 194
2 luglio 2010, l'O.d.G. del Comitato  Direttivo della Cgil di Roma e Lazio su RU486 e proposta di legge regionale Riforma dei consultori familiari 

Ritiro delle firme da una proposta di legge che va contro i diritti delle donne
30 giugno 2010, lettera aperta a Bersani, Bindi, Franco, Berlinguer, ai Parlamentari e Senatori Pd Lazio

Un O.d.G. per l’immediato insediamento della Consulta Regionale dei Consultori Familiari
22 giugno 2010, la proposta del Gruppo Dirigente delle Donne del PD del Lazio 

Regione Lazio, consultori 'fuori legge' - di Luisa Laurelli
22 giugno 2010, Consultori familiari nel Lazio: "I consiglieri regionali PD ritirino le firme dalla proposta di modifica legge...

Per l'autoderminazione e la libertà femminile: ieri, oggi e domani
16 giugno - Il coordinamento donne della federazione della sinistra - Lazio aderisce convintamente e con fermezza al presidio

RU486, la Polverini blocca la somministrazione nel Lazio
16 giugno 2010, una delibera della giunta regionale di fatto blocca la somministrazione sine die




DAL PIEMONTE


3 febbraio 2011 - Che ne è della delibera Ferrero? Dal blog di MeDeA Torino, un approfondimento sui volontari pro life nei consultori, ricorsi al TAR e presidio sul territorio per la salvaguardia dei consultori e della legge 194.

19 gennaio 2011 - Torino: La legge 194 ha contenuto costituzionalmente vincolato / Congelato il protocollo per volontari pro vita nei consultori: a giugno la sentenza del TAR

1 dicembre - Contro i volontari pro vita nei consultori ricorsi e raccolta firme / L’assemblea pubblica autoconvocata all’Avogadro dai gruppi femminili e dalle associazioni torinesi contro il protocollo Cota

30 novembre - PRETENDIAMO RISPETTO assemblea pubblica per esprimere il dissenso sui provvedimenti messi in atto dal governatore Cota

10 novembre - Consultori / Segreto professionale: per le donne non vale? Stara: assistenza legale alle associazioni escluse dai consultori e alle donne che non vogliono i volontari al colloquio

9 novembre - No alla sospensione del protocollo per i Consultori, in palese contrasto con l’articolo 2 della legge 194: Stara ricorre al TAR
"Il Movimento per la vita, nel quale sono raggruppate tutte le associazioni pro vita, prevede nello statuto come attività associativa prioritaria la lotta alla legge 194 e ad ogni provvedimento che voglia legittimare pratiche abortive"...


8 novembre - Avviare una discussione seria sulla 194 / Presidio e conferenza stampa per la discussione in aula dello stop ai volontari pro vita nei consultori

25 ottobre - Legge 194: contraccezione gratuita e mediazione culturale per la prevenzione / Le proposte emerse all'iniziativa 'Legge 194: una legge per la vita', con Mercedes Bresso, Andrea Stara, i consultori dell'Asl To2 e la Pastorale Migranti

23 ottobre - 194: una legge per la vita / a Torino un convegno in risposta a Cota

 

 
FOTO

PRESIDIO PER SALVARE I CONSULTORI - 25 NOVEMBRE - Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne

RU 486 - IL CONSIGLIO REGIONALE LAZIO RESPINGE LA MOZIONE N. 16, DONNE PROTESTANO FUORI DALL'AULA
14 luglio 2010, il Consiglio Regionale non si accorda sulle modalità di utilizzo nè si allinea a quanto avviene nel resto d'Italia e d'Europa. Le immagini delle votazioni e del tentativo di un gruppo di donne di esporre uno striscione di protesta, 'sequestrato' dal personale

RU486 - PRESIDIO ALLA REGIONE LAZIO
16 giugno 2010, convocato dall'Associazione Vita di donna, un presidio davanti alla Regione Lazio per protestare contro le linee guida tracciate dalla Giunta sull'uso della Ru486

| 13 Luglio 2010







COMMENTI (4)

Il 02 Agosto 2010 Redazione ha scritto:

Per contribuire agli approfondimenti dello speciale CONSULTORI è possibile inviare i propri suggerimenti o proporre riflessioni contattando la Redazione

Il 02 Agosto 2010 Ciani Rossella ha scritto:

Ho lavorato 14 anni come ass. sociale della ASL in un consultorio di BO.Ho fatto lepratiche per xy? IVG,di cui 144 le ho dovute scrivere su di un quaderno per scaricare la tensione emotiva che mi avevano procurato.La 12enne incinta da un compagno di classe,in piedi nel bagno della scuola(lo avevamo visto in unfilm),la11enne incinta dal cugino 17enne(lui mi voleva fare vedere come funzionava la sua "pipa")la scrittrice famosa e ostile,la moglie del guardiano di una fabbrica,timorosa di essere licenziata-è nel contratto che non dobbiamo avere bambini-,etc. Compreso le decine di "turlupinate"da medici,ostetriche,psicologhe,ass.sociali,tutte obiettrici di coscienza in incognito;l'incognito è la parte più mostruosa dei consultori.

Il 04 Settembre 2010 Righini Doriana ha scritto:

http://suddegenere.wordpress.com/2010/09/04/salviamo-i-consultori/ qui petizione online, io ho già firmato!ciao
Doriana

Il 05 Ottobre 2010 spera adriana ha scritto:

IL NEOMEDIOEVO DELLA DESTRA (E NON SOLO) LAZIALE

I cinque anni di governo del presidente Storace non ci hanno lasciato solo in eredità tra gli 8 ed 10 miliardi di debito ma anche la legge regionale 32/01, “Interventi a sostegno della famiglia”, con la quale si stanziavano ben 2 miliardi per varie iniziative a favore delle coppie coniugate, all’uopo si istituivano vari organismi per studiare tale universo e programmare iniziative, si promuoveva la nascita di organizzazioni che si occupassero del consorzio familiare. Una legge anacronistica che non teneva affatto conto della crescita esponenziale delle coppie di fatto e del ruolo attuale delle donne nella società, tant’è che, giustamente, in seguito, la nuova Giunta regionale ha posto in essere una serie di interventi a sostegno delle donne e della coppia in generale a prescindere dall’esistenza o meno del vincolo del matrimonio. Tuttavia, i consultori, nonostante lo sforzo delle donne elette nei partiti della sinistra negli enti locali, anche a causa delle risorse sempre più scarse a disposizione hanno subito un drastico ridimensionamento proprio nel momento in cui ci sarebbe più bisogno dei servizi da essi erogati data la presenza di donne migranti e di giovani inoccupate o precarie. Questa è stata una sconfitta - più culturale che politica delle elette del centro sinistra - che ha aperto un varco pericoloso. Infatti, con l’elezione a Sindaco di Roma di Alemanno si è tornati a parlare di coppie coniugate e di donne fattrici. Basta leggere il dpef (documento di programmazione economico finanziaria) capitolino per scoprire che le politiche di genere del comune di Roma sono riassunte in una paginetta striminziata in cui si parla delle donne esclusivamente come procreatrici. Ma è con l’elezione della Polverini alla regione Lazio che si è passati all’attacco definitivo dei consultori. Infatti, circa un mese dopo l’insediamento, la proposta n. 21 del 26 maggio, relativa ad una presunta riforma e riqualificazione dei consultori familiari, di fatto ne propone lo smantellamento tant’è che abroga la L. R. Lazio 15/76. Ciò che duole di più non è solo che la prima firmataria sia una donna - Olimpia Tarzia storica antiaborista e paladina della famiglia – ma che abbiano sottoscritto la proposta anche quattro consiglieri regionali eletti nelle file del partito democratico (Mario Mei, Francesco Scalia, Bruno Astorre e Claudio Moscardelli) e che - mentre altri eletti del centro sinistra hanno ritirato la propria firma - questi, nonostante la vibrata protesta delle donne democratiche, non l’hanno fatto. Duole perché se è vero che in democrazia tutte le posizioni meritano rispetto e che per gli eletti non può esservi mandato imperativo, è altrettanto vero che in un partito in cui con la tornata elettorale non si è riusciti a garantire la rappresentanza di genere, ad eleggere neppure una donna, gli eletti dovrebbero sentire su di loro il dovere di tutelare i diritti delle donne. Tanto più che, servizi come quelli erogati dai consultori sono stati una conquista delle (e per le) donne dopo anni di difficili lotte.
Qualora passasse la predetta proposta di legge i consultori diverrebbero istituti per la tutela della vita e del figlio concepito e per la vigilanza sull’integrità della famiglia. Ai consultori privati gestiti da “organizzazioni non lucrative di utilità sociale” verrebbe attribuita la qualifica di “istituzioni sociali a fini pubblici”. I servizi attualmente erogati dai consultori potranno essere dati in concessione alle suddette istituzioni sociali, mentre all’associazionismo familiare, “capace di trasmettere una cultura familiare”, saranno assegnati degli spazi dove potrà intervenire per risolvere i problemi delle famiglie, interagire con la magistratura, proporre soluzioni per prevenire ed impedire l’interruzione volontaria della gravidanza anche attraverso l’erogazione di un sussidio fino al quinto anno d’età del nascituro. Insomma, le associazioni familiari diverranno il vero dominus dei consultori al punto che i consultori pubblici dovranno assumere la forma di consorzi partecipati con esse. Le associazioni, le organizzazioni di volontariato, gli organismi di cooperazione, i patronati ed altri soggetti privati potranno fornire gli specialisti necessari all’erogazione dei servizi. Con la solita ottica della destra che preferisce distribuire bonus ad personam, anziché garantire servizi universali ai cittadini, con questa legge si prevede l’istituzione di vari fondi (per la famiglia, l’assistenza alla maternità, lo studio della famiglia) nonché di comitati bioetici. La logica sottesa a tutto il provvedimento è ancora una volta quella dello smantellamento dei servizi pubblici e della devoluzione degli stessi ad enti privati che operano non con personale selezionato mediante concorso pubblico ma con personale volontario che, in cambio, potrà godere di detrazioni fiscali pari al 30% del valore delle prestazioni gratuite date. Destinatari del provvedimento i nascituri e la famiglia non le donne.
Adriana Spera ex consigliera comune Roma segreteria nazionale sindacato USI/Rdb-Ricerca

// Vuoi lasciare un commento? Se vuoi lasciare un commento e sei registrato Accedi
Se vuoi lasciare un commento e sei non sei registrato Registrati
// Primo Piano

De-constructing University* - La Sapienza è queer - #Differenze – La teoria e la pratica queer come prospettiva sui fenomeni, come chiave di lettura, come metodologia di analisi e ricerca.... (Continua)

La vita inizia andando Fuoristrada - Un film sulla storia di Beatrice della Pelle, carismatica transessuale romana, capace di creare armonia e bellezza. ... (Continua)

Dubbi sulla morale cattolica - Papa Francesco, la 'nuova' Chiesa, le donne e la dottrina che aspetta di essere riformata... (Continua)

Vedi tutti »
// Sondaggio

Nominate le Top Manager alle Presidenze. Un passo avanti, o no?

// Ricerca nel Sito
// Scrivono per Noi
Benassi Luca

Lista Articoli »

Giuliana Pisani

Lista Articoli »

Rosa Cosco

Lista Articoli »

Stefania Friggeri

Lista Articoli »

Maria Alessandra Soleti

Lista Articoli »

Gianna Morselli

Lista Articoli »

Vedi tutti »