Dalla rete: PRIMO PIANO

MENO GIORNALI MENO LIBERI / ALBERTO SPAMPINATO di Ossigeno per l'informazione

Spampinato di Ossigeno per l'informazione sostiene la campagna Meno Giornali Meno liberi. "L’informazione è una infrastruttura della democrazia”

inserito da Tiziana Bartolini

“Il pluralismo è un bene che va difeso: il pluralismo delle opinioni e anche delle voci e quindi dei giornali”. Alberto Spampinato di Ossigeno per l’informazione, osservatorio sui giornalisti minacciati in Italia promosso da FNSI e Ordine dei Giornalisti, spiega, dal punto di vista di un soggetto che denuncia i pericoli che minacciano la libertà di stampa nel nostro Paese, cosa significa spegnere le tante voci dell’informazione cooperativa e no profit. “Siamo in una grave crisi economica e finanziaria e di spending review ma non si può avere una visione contabile e fare tagli con la scure anche su partite che riguardano la libertà di stampa e il pluralismo”. Va oltre, Spampinato, e riflette sull’idea di servizio pubblico oggi. “Alla definizione servizio pubblico occorre dare un senso più largo, il servizio pubblico radiotelevisivo merita tutela ma è servizio pubblico anche quello che fanno i giornali no profit, i giornali che operano nell’interesse dei cittadini, che non omettono, che riempiono dei vuoti, che danno informazione non faziosa”. L’informazione dal punto di vista del privato, che investe e dovrebbe avere un ritorno economico “ha un grande compito e speriamo che trovi mezzi di finanziamento, ma come in altri campi di attività imprenditoriale si devono trovare spazi che l’editoria privata non riesce a coprire perché non sono economicamente remunerativi, ma sono importanti per la vita democratica”. La democrazia e l’informazione: un binomio da cui non si può prescindere e c’è una soglia che il mercato non può varcare. “L’informazione in parte è merce perché viene trattata da imprese che fanno quadrare i conti, ma non è merce che può essere venduta come le altre. Ricordiamoci che se la democrazia dovesse vivere vendendosi sul mercato sarebbe un'altra cosa. L’informazione è una infrastruttura della democrazia”.

| 23 Febbraio 2015
Collegamento www.menogiorjalimenoliberi.it






// Vuoi lasciare un commento? Se vuoi lasciare un commento e sei registrato Accedi
Se vuoi lasciare un commento e sei non sei registrato Registrati
// Primo Piano

Arpetta e Lucilla, scuola di musica e di vita - 'Le avventure di Arpetta', la favola di Giovanna Pandolfelli (ed Didattica Attiva) scritta con la figlia Livia... (Continua)

'Nannarella' in mostra a Roma - Una mostra fotografica dedicata a Anna Magnani per apprezzare, ancora una volta, i mille volti di un'icona del nostro tempo... (Continua)

Marche / L'arte per ricostruire l'arte lesa dal terrremoto - Epicentro 11. Undici artisti e artiste mettono all’asta le proprie opere per recuperare gli arredi di casa Pannaggi ... (Continua)

Vedi tutti »
// Ricerca nel Sito
// Le Nostre
   Esperte
Foto di Carpinelli Cristina
EUROPA ORIENTALE
Foto di Avetta Paola
LE DONNE E LE RIFORME
Foto di Irace Emanuela
MEDIO ORIENTE
Foto di Vaccaro Silvia
DIRITTI UMANI
Vedi tutte »