Login Registrati
Noi Rete Donne all'Università Cattolica del Sacro Cuore: perchè una sola donna al convegno?

Noi Rete Donne all'Università Cattolica del Sacro Cuore: perchè una sola donna al convegno?

“Nuovi approcci per l’Innovazione Tecnologica in Sanità: Università e Aziende per l’Executive Account di oggi e di domani” :

Sabato, 23/01/2021 - Egregio Rettore dell’Università Cattolica del Sacro Cuore,
Egregi Organizzatori del Convegno “Nuovi approcci per l’Innovazione Tecnologica in Sanità: Università e Aziende per l’Executive Account di oggi e di domani”

Da oltre un decennio,  Noi Rete Donne ha posto al centro della propria azione la democrazia paritaria, intrecciando l'obiettivo della partecipazione delle donne negli organi decisionali con quello della promozione della legalità e della piena attuazione dell’art. 3, 2° comma Cost., sotto il profilo dell’uguaglianza sostanziale dei generi e della parità di accesso: rientra in questo obiettivo la maggiore inclusione del genere femminile nel mondo degli eventi scientifici pubblici e in particolare nei convegni, e, più in generale, la ricerca di un equilibrio di genere nella rappresentazione del Sapere.
Abbiamo recentemente preso visione della locandina del convegno “Nuovi approcci per l’Innovazione Tecnologica in Sanità: Università e Aziende per l’Executive Account di oggi e di domani.” e con grande rammarico rileviamo la presenza di una sola donna tra i molteplici relatori. Basta con convegni con una così scarsa presenza femminile! Auspichiamo che si sia trattato di un errore e non certo di una scelta operata sull’erroneo presupposto che non vi siano nel panorama scientifico italiano donne competenti a trattare degli argomenti del convegno. La declinazione quasi esclusivamente al maschile dei relatori integra una pericolosa “rimozione di genere”, secondo l’efficace espressione coniata dal Ministro Provenzano (che come è noto ha declinato l’invito a partecipare a un convegno nel quale erano previste relazioni di soli uomini) e offre una visione distorta dell’impostazione culturale del nostro Paese e del mondo accademico e scientifico, in contrasto con l’art. 3 Cost. Tale circostanza risulta ancora più grave in un momento storico in cui il Consiglio d’Europa bacchetta l’Italia proprio sulla disparità fra i generi. Noi Rete Donne invita pertanto gli organizzatori a rimediare all’errore, includendo nell’evento altre relatrici per integrare il panel. Siamo certe che vi siano molte donne competenti sull’argomento in Accademia o nella comunità scientifica di riferimento. In difetto, Noi Rete Donne invita i relatori, a cui preghiamo di voler girare questa lettera, a prendere in seria considerazione la possibilità di declinare l’invito e comunque di ritirare la propria partecipazione, motivando adeguatamente le ragioni del proprio rifiuto sulla base della mancanza di equilibrio di genere e sul contrasto con gli obiettivi sottesi alle previsioni racchiuse nell’art. 3, 2° comma Cost.
Noi Rete Donne
Daniela Carlà, Laura Onofri, Manuela Appendino

Roma, 22 gennaio 2021






universit_cattolica_di_roma_manel.pdf

Lascia un Commento

©2019 - NoiDonne - Iscrizione ROC n.33421 del 23 /09/ 2019 - P.IVA 00878931005
Privacy Policy | Creazione Siti Internet WebDimension®